• DSCN0292
http://wowslider.com/ by WOWSlider.com v8.7
 

COMUNE DI PADOVA

SEGRETERIA GENERALE

____________

 
 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 

N. 2004/0004 di Reg.      Seduta del 13/01/2004 

OGGETTO:

VARIANTE PARZIALE AL P.R.G. DELL'AREA EX "FORO BOARIO" (PIAZZA CLUB IGNORANTI) DI CORSO AUSTRALIA E VIABILITA' DI ACCESSO E DI CONNESSIONE ALLE STRADE ESISTENTI. CONTRODEDUZIONI ALLE OSSERVAZIONI.

___________________________ 

L’anno 2004, il giorno tredici del mese di gennaio alle ore 19.15, convocato su determinazione del Presidente con avviso spedito nei modi e termini di legge, il Consiglio Comunale si è riunito presso la sede di Palazzo Moroni, nella sala delle adunanze aperta al pubblico.

Alla trattazione dellÂ’argomento in oggetto, in seduta pubblica , risultano presenti ed assenti:

 

Il Sindaco  MISTRELLO DESTRO GIUSTINA    A 

e i Consiglieri: 

N.

NOME E COGNOME

 

N.

NOME E COGNOME

 

01.

NARNE SURENDRA

 

21.

CALABRESE GIOVANNI

 

02.

MINASOLA DOMENICO

 

22.

FRANCIOSI FILIPPO

 

03.

NICOLINI BENEDETTA

 

23.

RAUSA GIUSEPPE

 

04.

ZOTTI GIANCARLO

 

24.

MILANESI GIORGIO

 

05.

TONIOLLI LIONELLO

 

25.

ZANONATO FLAVIO

A

06.

CAVATTON MATTEO

 

26.

BOSELLI ANNA DETTA MILVIA

Ag

07.

TERRIBILE PIERMARIA

 

27.

NACCARATO ALESSANDRO

 

08.

MAZZEO MATTEO

A

28.

MOLINARI ORAZIO

A

09.

PIETROGRANDE ALESSANDRO

 

29.

LENCI GIULIANO

 

10.

PERUZZI GIORGIO

 

30.

MANGANARO LILIA

A

11.

DORO LIANA

 

31.

BALDUINO ARMANDO

 

12.

FOCH IVANO

 

32.

PESCAROLO LUCIA

Ag

13.

TOGNONI RENATO

 

33.

GAMBELLI GILBERTO

 

14.

NOVENTA GIORGIO

 

34.

NAZARI MAURIZIO

A

15.

D'AMBROSIO PIERINO

 

35.

BOSCHETTI ANGELO

 

16.

CAPUZZO PIERLUIGI

 

36.

PIPITONE ANTONINO

 

17.

BALDO ANTONIO

 

37.

SINIGAGLIA CLAUDIO

 

18.

GUERRESCHI GIULIANO

 

38.

MARIANI LUIGI

 

19.

ZANON GABRIELE

 

39.

ROSSI IVO

 

20.

BARBIERO MAURIZIO

 

40.

GASPERINI LUCIANO

 

 

e pertanto complessivamente presenti n. 33  e assenti n. 8 componenti del Consiglio. 

Sono presenti gli Assessori:

ANCONA ERMANNO

A

TREVELLIN BRUNO

A

CASTELLANI GIORGIO

A

MARIN MARCO

A

PISANI GIULIANO

A

RICCOBONI TOMMASO

 

GRADELLA ALVARO

Ag

BORDIN ROCCO

 

PERLASCA FRANCO

A

MENORELLO DOMENICO

A

SAIA MAURIZIO

A

   

 

Presiede: Il Presidente del Consiglio  Giancarlo Zotti

Partecipa:  Il Segretario Generale  Giuseppe Contino

La seduta è legale.

Sono designati a fungere da scrutatori i Consiglieri signori:

1) Narne Surendra

2) Mariani Luigi

 

Il Presidente pone in discussione l'argomento iscritto al n. 12 dell'O.d.g., dando la parola all'Assessore Tommaso Riccoboni, il quale illustra la seguente relazione in precedenza distribuita ai Consiglieri: 

Signori Consiglieri,

questo Consiglio ha adottato, con deliberazione n. 162 del 18 novembre 2002, esecutiva, la variante parziale al P.R.G. dell’area ex “Foro Boario” (piazza Club Ignoranti) di Corso Australia e viabilità di accesso e di connessione alle strade esistenti, con revoca parziale delle previsioni della variante adottata con delibera di C.C. n.117 del 26/11/2001.

Ai sensi dell’art.9 della Legge Urbanistica 17 agosto 1942, n.1150 e dell’art.42 della Legge Regionale 27 giugno 1985, n.61, la suddetta variante è stata depositata a disposizione del pubblico presso la Segreteria Generale del Comune e presso la Segreteria della Provincia per la durata di trenta giorni, e precisamente dal 28 novembre 2002 al 30 dicembre 2002. Dell’avvenuto deposito è stata data notizia mediante avviso pubblicato all’Albo del Comune e della Provincia e mediante affissione di manifesti.

Il termine di legge per la presentazione delle osservazioni scadeva il 30° giorno successivo all’ultimo di deposito, e precisamente il 30 gennaio 2003. Entro tale data risulta essere stata presentata n. 1 osservazione e precisamente: da Baggio Edoardo (in data 30/1/2003 prot. 16112). Fuori termine, sono pervenute altre osservazioni da parte di: Bonaldo Gastone (in data 19/2/2003 prot. 28419), Massagrande Maurizia (in data 1/10/2003 prot.197565); ed integrazioni alla prima osservazione, da parte di Baggio Edoardo, in data 21/3/2003 prot.48052, 21/5/2003, 4/6/2003 prot.95489, 1/7/2003 prot.119612, 14/10/2003 prot.210813 e 12/11/2003 prot.243684.

Per tutte queste ultime non sussisteva un obbligo legale di esame da parte dell’Amministrazione comunale; tuttavia, considerato che il termine di legge non è perentorio e che anche le osservazioni presentate fuori termine potevano apportare utili contributi al miglioramento del progetto di variante, si è ritenuto di estendere l’esame a tutte le osservazioni pervenute in tempo per portarle, con motivate proposte, alla valutazione di questo Consiglio Comunale.

Le controdeduzioni che con il presente provvedimento vengono formulate si basano sulle risultanze dei lavori della suddetta Commissione Consiliare Urbanistica; dette controdeduzioni devono intendersi come parere formulato dal Comune alla Regione del Veneto, cui è rimessa ogni definitiva decisione.

Inoltre, occorre precisare che, a seguito della deliberazione della Giunta Regionale n.3637 del 13/12/2002, pubblicata sul B.U.R.V. n.18 del 18/2/2003, di recepimento delle disposizioni di cui alla L. 3/8/1998 n.267, tutti gli strumenti urbanistici adottati dopo il 18/2/2003, o la cui fase di controdeduzioni non sia conclusa entro tale data, devono produrre uno studio di compatibilità idraulica come previsto dalla suddetta deliberazione n.3637/2002. Tale parere deve essere inviato all’Ufficio del Genio Civile Regionale competente e successivamente alla Direzione Regionale Urbanistica, al fine dell’istruttoria e dell’esame dello strumento urbanistico trasmesso, da parte dell’organo tecnico consultivi competente.

Per il caso in esame il Capo Settore del Settore Pianificazione Urbanistica ha provveduto ad inviare, in data 28/11/03, prot. gen. 0259185, al Genio Civile, apposita dichiarazione della non necessità della valutazione idraulica.

Viene ora proposto alla Vostra approvazione il seguente ordine del giorno:

IL CONSIGLIO COMUNALE

VISTO il vigente P.R.G.

VISTA la Legge Urbanistica 17 agosto 1942, n.1150 e successive modificazioni ed integrazioni;

RICORDATO che il parere del competente Consiglio Circoscrizionale n. 6 Ovest, espresso con deliberazione n.35 del 17/7/2002, si trova agli atti della deliberazione consiliare n.162/2002 sopra citata di adozione della variante in esame;

PRESO atto dei pareri riportati in calce (***) espressi sulla proposta di deliberazione ai sensi dellÂ’art.49 e dellÂ’art.97 del Decreto Legislativo 18/8/2000 n.267;

DELIBERA 

  1. di prendere atto che in ordine alla variante parziale al Piano Regolatore Generale adottata con deliberazione consiliare n.162 del 18 novembre 2002, sono state presentate, n. 3 osservazioni, una in termine e due fuori termine, oltre a varie integrazioni alla prima osservazione;
  2. di controdedurre alle osservazioni presentate alla variante in conformità ai documenti costituiti da:
  • All. A/C – Relazione - Controdeduzioni
  • All. B/C –Norme Tecniche di Attuazione (Stralcio) – Controdeduzioni - (con la precisazione che oltre alla controdeduzione allÂ’art. 22s bis, viene controdedotto lÂ’art.22 bis zona polifunzionale commerciale - artigianale a seguito dellÂ’osservazione accolta)
  • All. G/C – Variante al P.R.G. – Controdeduzioni alle osservazioni
  • All. G1/C – Zone Territoriali Omogenee (Stralcio) - Controdeduzioni

Gli elaborati sopra descritti sono inoltre corredati di un fascicolo delle osservazioni controdedotte;

  1. di controdedurre alle osservazioni di cui al punto precedente, considerando la n.2 (presentata da Bonaldo Gastone) accoglibile e la n.1, comprensiva delle integrazioni, (presentata da Baggio Edoardo) e la n.4 (presentata da Massagrande Maurizia), parzialmente accoglibili, sulla base di quanto illustrato nellÂ’All. A/C Relazione;
  2. di precisare che tali controdeduzioni devono essere intese come “parere” diretto alla Regione del Veneto in ordine alle eventuali modifiche che il Comune ritiene opportuno vengano introdotte in sede di approvazione, secondo quanto previsto dal comma 2 dell’art.10 della Legge Urbanistica 17 agosto 1942, n.1150, modificato dall’art.3 della Legge 6 agosto 1967, n.765 e dall’art.70 della Legge Regionale 27 giugno 1985, n.61;
  3. il competente Capo Settore provvederà all’esecuzione ai sensi e per gli effetti dell’art.107 del Decreto Legislativo 18/8/2000 n.267.

 

____________________________________________

(***)PARERI SULLA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE 

1) Parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica.

   

01/12/2003

Il Capo Settore Pianificazione Urbanistica

Gianfranco Zulian

 

2) Visto: la delibera non presenta aspetti contabili.

   

01/12/2003

Il Capo Settore Risorse Finanziarie

Marzio Pilotto

 

3) Su richiesta si esprime, ai sensi dell'art. 97 del D.Lgs. 18.8.2000 n. 267, il parere che nella proposta in oggetto non si evidenziano vizi di legittimità.

   

01/12/2003

Il Vice Segretario Generale

Laura Paglia

________________________________ 
 

       Il Presidente dichiara aperta la discussione 

O M I S S I S

(Interviene il Consigliere Gambelli. Risponde lÂ’Assessore Riccoboni) 

  • durante la discussione esce il Consigliere Calabrese presenti n. 32 Consiglieri –

 

       Nessun altro avendo chiesto di parlare, il Presidente pone in votazione, con il sistema elettronico la suestesa proposta. 

       Con lÂ’assistenza degli Scrutatori si accerta il seguente risultato: 

       Presenti n. 32 

Voti favorevoli n. 22

Astenuti  n.   9 (Naccarato, Lenci, Balduino, Gambelli, Boschetti, Pipitone, Sinigaglia, Mariani, Rossi)

Non votanti  n.   1 (Cavatton) 

       Il Presidente proclama lÂ’esito della votazione e dichiara approvata la proposta in oggetto. 
 
 

 

 

Letto, approvato e sottoscritto.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Giancarlo Zotti

 

IL SEGRETARIO GENERALE

Giuseppe Contino 

 

La presente deliberazione, viene pubblicata, mediante affissione all'Albo Pretorio il giorno 16/01/2004 rimanendovi per 15 gg. consecutivi, ai sensi e per gli effetti dell'art. 124 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, e cioè a tutto il 30/01/2004

     

IL SEGRETARIO GENERALE

Giuseppe Contino 

 

E' divenuta ESECUTIVA, ai sensi dell'art. 134 del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267 il giorno 26/01/2004.

     

P.  IL SEGRETARIO GENERALE

IL CAPO SETTORE

Fiorella Schiavon